top of page

Copione delle scene de «I compagni» di Mario Monicelli


Pubblichiamo il copione delle scene de I compagni (1963), film diretto da Mario Monicelli, corredato da un commento di Romolo Gobbi (che ringraziamo per averci fornito un materiale di grande valore storico-culturale), che fu contattato all'epoca in qualità di conoscitore della Torino operaia.

Di Romolo Gobbi è in uscita per DeriveApprodi la ristampa di Com'eri bella, classe operaia.


***



Nel 1961 venni contattato dalla Vides cinematografica, in qualità di conoscitore della Torino operaia, per la produzione del film I compagni, diretto da Mario Monicelli. In realtà a Torino vennero girate solo poche scene: nella ex caserma della cavalleria di via Verdi furono ambientati gli alloggi degli operai. Il vecchio edificio, a ferro di cavallo, con 4-5 piani tutti «a ringhiera» venne abbattuto e oggi è il piazzale Aldo Moro. Invece, il galoppatoio della cavalleria che si trovava di fronte, in via Verdi, è diventato Palazzo Nuovo. L'altra scena, quella della distribuzione della minestra per i poveri, negata agli scioperanti, venne girata al Monte dei Cappuccini, ma venne poi tagliata. La fabbrica funzionante fu da me individuata a Balangero di Lanzo: era un lanificio che produceva tappeti «vecchia fattura». Il bar sotto i portici dell'incontro di Mastroianni e l'attrice francese Annie Girardot, famoso per la produzione dei «cuneesi al rum» era e forse è ancora in piazza Galimberti a Cuneo. Il resto del film è stato girato in Jugoslavia. Per lo svolgimento del mio mandato, mi venne consegnato il copione delle scene, che per la prima volta vengono qui pubblicati.



Di seguito è possibile scaricare il copione delle scene de «I compagni»:


Copione delle scene de «I compagni»
.pdf
Scarica PDF • 2.56MB


Immagine

Immagine tratta da «inside» # 13. L’editore resta a disposizione per eventuali aventi diritti.



***


Romolo Gobbi già docente di Storia dei movimenti e dei partiti politici all’Università di Torino, ha collaborato a varie riviste: «Quaderni rossi», «Gatto selvaggio», «classe operaia», «Contropiano». Ha pubblicato tra l’altro: La Fiat è la nostra università (1969), Operai e Resistenza (1973), Il ’68 alla rovescia (1988), I figli dell’Apocalisse (1993), Fascismo e complessità (1998), America contro Europa (2002), Semi, guerre e carestie (2019). È attore coprotagonista del docufilm Il decennio rosso (VideoAstolfoSullaLuna), basato sul presente volume.

Opmerkingen


bottom of page